© 2016 by ANDREA SE PERSO

  • b-facebook
  • Twitter Round
  • Instagram Black Round

NON FERMIAMOCI, VIAGGIAMO!

April 9, 2016

 

 

 

Bruxelles ore 08:00 del mattino….. E’ SUCCESSO ANCORA!

È successo ancora,  e forse continuerà a succedere.

Perché la mattina del 22 marzo 2016 è successo ancora,

l’ennesimo, vile, atto terroristico contro l’occidente.

Innocenti colpiti in luoghi comuni,

luoghi che fanno parte della normale quotidianità delle persone,

dal’ aeroporto alla stazione della metropolitana,

facendo passare un solo diretto messaggio: colpiamo dove e quando vogliamo.

Sottolineando il fatto di non essere sicuri neanche in casa nostra.

 

La sola cosa che vogliono è che abbiamo paura,

ed quella che ci frena.

E' la paura ed il terrore di trovarsi in quel determinato posto, nel momento sbagliato a farci riflettere.

Cosicchè preferiamo stare al sicuro in casa nostra,

anzicchè compiere magari quel viaggio che avevamo programmato da mesi,

o pensare che, quello stesso viaggio in fin dei conti non era poi tanto divertente,

non era poi tanto indispensabile.

Ed ecco che si compie il loro volere,

gente, giovani come noi che non ha più il coraggio di muoversi, di uscire, di vivere.

 

Sicuramente noi, comuni mortali non abbiamo nessun tipo di potere,

nel fermare quanto accade nel mondo,

pero forse qualcosa ancora la possiamo fare.

Fate come me!

Di tanto in tanto, Aprite quel meraviglioso libro che si chiama "Atlante" e fissate la cartina del mondo,

scegliete un punto sulla mappa

e prendete  il vostro trolley, la nostra valigia, il vostro zaino  che sia, e partite.

Noi non possiamo limitarci di viaggiare, non possiamo limitarci di vivere.

 

Inoltre volevo scrivere qualche riga a proposito di questi estremisti che tanto affollano le notizie di cronaca.

 

"A te, si dico a te, vestito di nero,

che non hai neanche il coraggio di mostrare il tuo viso,

che lambisci quel coltello in segno di superiorità,

che sventoli la bandiera nera che rappresenta morte e distruzione,

che minacci la gente giocando sulla sua paura,

volevo dirti che io non ho paura.

Chiaramente dirti vergognati di quello che stai facendo sarebbe inutile,

probabilmente non avrai neanche conosciuto nessuno che ti abbia detto qualcosa del genere,

sicuramente non sei mai stato circondato da gente che ti ama e ti vuole bene,

vorrei dirti di lasciar cadere quelle armi ,

potrei darti un arma potentissima ,

un arma a cui nessuno può resistere,

quella per cui nessun uomo è invulnerabile,

si chiama AMORE,

e con quella si che potremmo conquistare il mondo.

Posa quel coltello e corri ad abbracciarmi,

potremmo fare un splendido viaggio insieme e mostrarti una vita alternativa,

sicuramente più colorata e più umana di quella che fai ora."

 

Forse tutto questo non servirà a niente, forse immagino qualcosa che non ci potrà essere mai ,

in fin dei conti sono un stupido sognatore,

ma pensandoci bene,

ricordo qualcun' altro che la pensava come me,

ed anche lui, il suo mondo lo immaginava cosi:

 

Imagine there's no countries                                                   
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people
Living life in peace... 

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one
I hope someday you'll join us
And the world will be as one

 

Immaginate che non ci siano patrie
Non è difficile farlo
Nulla per cui uccidere o morire
Ed anche alcuna religione
Immaginate tutta la gente 
Che vive la vita in pace

Si potrebbe dire che io sia un sognatore
Ma io non sono l’unico
Spero che un giorno vi unirete a noi
Ed il mondo sarà come un’unica entità

 

Io da piccolo lo immaginavo dipinto dei colori della pace,

Ma soprattutto di fratellanza verso il prossimo a prescindere dalla razza, colore o religione.

Lo immaginavo magari con unica lingua,

perché a volte è proprio quella che crea la distanza tra le persone.

Oggigiorno quello è rimasto ancora un sogno,

Jhon cantava:

Si potrebbe dire che io sia un sognatore
Ma io non sono l’unico
Spero che un giorno vi unirete a noi..

jhon, io sono già unito a te e adesso siamo due stupidi sognatori,

tuttavia una cosa la posso ancora fare, 

continuare a sperare che un giorno al mio risveglio, anche il mondo reale sarà come lo immaginiamo,

nel frattempo lasciatemi dormire, il mondo è cosi bello qui!

 

Please reload